1950
Roma, Galleria Age d’Or, Carla Accardi. 15 Tempere, 16 novembre – 1 dicembre.

1952
Firenze, Galleria d’Arte Contemporanea, Mostra personale della pittrice Carla Accardi, dal 23 aprile.
Venezia, Galleria del Cavallino, Carla Accardi, 5 – 23 luglio.

1955
Roma, Galleria San Marco, Accardi, 16 – 30 giugno.

1957
Milano, Galleria dell’Ariete, Accardi, dal 4 ottobre.

1958
Roma, Galleria La Salita, Carla Accardi, dal 12 aprile.
Losanna, L’Entracte Galerie d’Art Moderne, Carla Accardi. Peintures récentes, dal 7 giugno.

1959
Torino, Galleria Notizie, Dipinti e tempere di Carla Accardi, dal 5 febbraio.
Roma, Galleria La Salita, Accardi. Opere recenti, dal 9 dicembre.

1960
Torino, Galleria Notizie, Dipinti di Carla Accardi, dal 1 febbraio.

1961
Roma, Galleria La Salita, Carla Accardi, dal 4 febbraio.
New York, Parma Gallery, Carla Accardi, 23 maggio-10 giugno.
Londra, New Vision Centre, Carla Accardi. Recent paintings, 5 – 24 giugno.

1964
Torino, Galleria Notizie, Accardi, 16 ottobre-15 novembre.

1965
Genova, Galleria La Polena, Accardi, 14-28 gennaio.
Parigi, Galerie Stadler, Accardi 1955-1964, 16 marzo-17 aprile.

1966
Torino, Galleria Notizie, Carla Accardi, dal 21 maggio.
Essen, Galerie M.E. Thelen, Carla Accardi, 16 settembre-31 ottobre.
Milano, Galleria dell’Ariete, Accardi, dal 15 novembre.

1968
Roma, Galleria Marlborough, Carla Accardi, dal 28 marzo.
Terni, Galleria Poliantea, Accardi, 9-24 novembre.

1970
Genova, Galleria La Polena, Accardi, 12 febbraio – 10 marzo.

1971
Roma, Galleria Editalia/Qui Arte Contemporanea, Carla Accardi. Le tre tende, 27 febbraio-24 marzo.

1972
Torino, Galleria Christian Stein, Carla Accardi, 19 aprile-15 maggio.
Rabat, Galerie L’Atelier, Carla Accardi, 14 dicembre 1972 – 8 gennaio 1973.

1974
Roma, Galleria Editalia/Qui Arte Contemporanea, Accardi. Sette lenzuoli, 8 – 31 maggio.
Torino, Galleria Notizie, Carla Accardi, dal 27 novembre.

1975
Firenze, Studio Fiori, Carla Accardi, dal 1 febbraio.

1976
Roma, Cooperativa di via Beato Angelico, Carla Accardi. Origine, 25 maggio.

1978
Milano, Studio Betti, Carla Accardi, dal 14 febbraio.

1980
Leghorn, Galleria Peccolo, Carla Accardi, dal 16 febbraio.
Milano, Studio Betti, Carla Accardi, dal 18 aprile.

1981
Torino, Galleria Menzio-Pron, Carla Accardi, dal 3 febbraio.
Leghorn, Galleria Peccolo, Carla Accardi. “Omaggio a Matisse” 1964, dal 28 marzo.

1982
Bolzano, Galleria Spazia, Carla Accardi, 20 febbraio – 20 aprile.
Roma, Agenzia d’Arte Moderna, Carla Accardi. L’Arte: il campo del togliere, dal 24 aprile.

1983
Ravenna, Pinacoteca Comunale, Loggetta Lombardesca, Carla Accardi, a cura di Vanni Bramanti, 12 febbraio – 27 marzo.
Milano, Padiglione d’Arte Contemporanea, Carla Accardi, a cura di Corrado Levi, 21 aprile-23 maggio.
Roma, Galleria Il Millennio, Carla Accardi. Trentacinque opere su carta 1947-1983, 12 maggio – 30 giugno.
Brescia, Galleria Massimo Minini, Carla Accardi, dal 3 dicembre.

1984
Roma, Galleria Editalia/Qui Arte Contemporanea, Carla Accardi. Opere dal 1956 al 1984, 23 maggio – 30 giugno.

1985
Madrid, Istituto Italiano di Cultura, Carla Accardi. Le plastiche, 18 giugno – 18 luglio.

1986
Acireale, Palazzo della Città, Accardi, a cura di Achille Bonito Oliva, 21 dicembre 1986 – 25 gennaio 1987.

1987
Milano, Galleria del Milione, Carla Accardi. Opere recenti, 5 – 31 marzo.

1988
Venezia, Giardini di Castello, Padiglione Italia, Sala personale nell’ambito della XLIII Esposizione Biennale Internazionale d’Arte, , a cura di Giovanni Carandente, 26 giugno-24 settembre.
Toronto, Art Gallery of Ontario, Istituto Italiano di Cultura, University of Toronto Art Department, Carla Accardi. Sicofoil e opere recenti, 26 giugno – 24 settembre.

1989
Parigi, Galerie Di Meo, Accardi, 27 gennaio – 4 marzo.
Modena, Galleria Civica, Palazzina dei Giardini Pubblici, Carla Accardi, a cura di Flaminio Gualdoni, 26 febbraio – 16 aprile.
New York, Salvatore Ala Gallery, Carla Accardi, 23 settembre-31 ottobre.

1990
Torino, Galleria Eva Menzio, Carla Accardi. ‘Allegre tinte diurne’, 20 marzo – 28 aprile.
Gibellina, Museo Civico, Case di Stefano, Carla Accardi. Grandi dipinti 1965-1990, a cura di Giuseppe Appella, 11 agosto – 30 settembre.
Brescia, Galleria Massimo Minini, Carla Accardi. Nuovi lavori, dal 29 settembre.

1992
Roma, Galleria Pieroni, Carla Accardi, 29 marzo – 10 maggio.
Frankfurt-am-Main, Frankfurter Westend Galerie, Carla Accardi, 4 aprile – 13 giugno.
Milano, Galleria Toselli, Carla Accardi, 18 novembre 1992 – 31 gennaio 1993.

1994
Bruxelles, Galerie Meert Rihoux, Carla Accardi. Opere 1954-1993, 24 marzo – 14 maggio.
Rivoli, Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea, Carla Accardi, a cura di Ida Gianelli e Giorgio Verzotti, 24 giugno – 28 agosto.

1995
Ludwigshafen am Rhein, Kunstverein, Carla Accardi, a cura di Susanne Pflenger, 7 settembre – 22 ottobre [poi a: Wolfsburg, Städtische Galerie e Istituto Italiano di Cultura, 4 febbraio – 8 aprile 1996; Lubecca, Overbeck-Gesellschaft, 2 giugno-14 luglio].

1996
Bergamo, Fumagalli Arte Contemporanea, Carla Accardi, 20 gennaio – 1 marzo.
Livorno, Galleria Peccolo, Carla Accardi ‘giochi galleggianti’ e ‘trasparenze’ 1978- 1980, 7 settembre – 5 ottobre [poi: Salò, Sala dei Provveditori, 1 novembre-1 dicembre].

1997
Bruxelles, Galerie Meert Rihoux, Carla Accardi. Ambiente arancio 1967, Tele – Carte, 4 giugno – 12 luglio.
Parigi, Studio Simonis, Dove nasce il segno. Carla Accardi. Œuvres 1953, dal 13 novembre.
Roma, Accademia di Francia, Atelier del Bosco di Villa Medici, Carla Accardi, a cura di Bruno Racine e Zerynthia Associazione per l’Arte Contemporanea, 18 dicembre 1997 – 12 gennaio 1998.

1998
Rivoli, Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea, Carla Accardi. Installazione per i bambini, 4 febbraio – 3 maggio [poi a: Bonn, Kunstmuseum Bonn, con il titolo Carla Accardi. Triplice Tenda, a cura di Sabina Leβmann 11 maggio – 4 luglio 1999].
Trapani, Chiesa della Badia Grande-Laboratori Officina, Carla Accardi. Opere 1947-1997, a cura di Claudio Cerritelli, 21 marzo – 19 aprile.

1999
San Casciano dei Bagni, Micro-Museo Camera Oscura, Carla Accardi, a cura di Cornelia Lauf, 10 aprile – 4 maggio
Parigi, Studio Simonis, Transparences. Carla Accardi 1978-1980, dal 9 settembre.
Roma, Galleria Edieuropa, Carla Accardi opere 1950-1990, 24 ottobre – 27 novembre.

2000
Brescia, Galleria Massimo Minini, Carla Accardi. ‘Sicofoil’, 27 maggio – 15 settembre.
Roma, Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea, Università degli Studi “La Sapienza”, Carla Accardi, a cura di Lorenzo Benedetti, 31 maggio – 26 giugno.

2001
Roma, Edicola Notte, Carla Accardi, a cura di H.H. Lim, 8 maggio – 15 luglio.
New York, P.S. 1 Contemporary Art Center, Carla Accardi. Triplice tenda, a cura di Carolyn Christov-Bakargiev, 20 maggio – 3 settembre.
Belluno-Cortina d’Ampezzo, Palazzo Crepadona-Galleria Civica, Carla Accardi. Premio Artista dell’anno 2001, a cura di Renato Barilli e Lia Durante, 4 agosto – 22 settembre.

2002
Parigi, Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, Carla Accardi, a cura di Laurence Bossé e Hans-Ulrich Obrist, 17 gennaio – 3 marzo.

2003
Roma, Magazzino d’Arte Moderna, Carla Accardi. Si adagiarono sparse, a cura di Laura Cherubini, 28 marzo – 30 aprile.

2004
Bruxelles, Galerie Meert Rihoux, Carla Accardi, 15 maggio – 3 giugno.
Roma, Macro Museo d’Arte Contemporanea Roma, Carla Accardi, a cura di Danilo Eccher, 19 settembre 2004 – 9 gennaio 2005.
Ljubljana, Mala galerija, Carla Accardi, acura di Zdenka Badovinac, 21 ottobre – 28 novembre.

2005
New York, Sperone Westwater Gallery, New York University, Casa Italiana Zerilli-Marimò, Carla Accardi, 8 gennaio – 19 febbraio.

2006
Brescia, Galleria Massimo Minini, Carla Accardi. “Cenni e barlumi”. Sette nuovi dipinti, 18 marzo – 6 maggio.

2007
Roma, Galleria Valentina Bonomo, Carla Accardi, a cura di Achille Bonito Oliva, 3 marzo – 12 maggio.
Bruxelles, Galerie Greta Meert, Carla Accardi, 25 ottobre – 24 novembre.

2008
Roma, Fondazione Volume!, Carla Accardi. Segni e forme, a cura di Angelo Capasso ed Emanuela Nobile Mino, dal 31 gennaio.
Mosca, MMOMA Moscow Museum of Modern Art, Carla Accardi. Superficie in ceramica, con elaborazione sonora di Gianna Nannini. Passi di passaggio, 4 – 28 settembre [poi a: Roma, AuditoriumArte, Auditorium Parco della Musica, 21 novembre 2008 – 7 gennaio 2009; Lima, Sala Luis Miró Quesada Garland, 25 aprile – 17 maggio 2009; Buenos Aires, Centro Cultural Recoleta, dal 10 febbraio 2010; Córdoba, MEC Museo Emilio Caraffa, 14 giugno – 14 luglio 2010].

2009
Roma, Galleria Valentina Bonomo, Carla Accardi. Ombre sui muri, a cura di Valentina Bonomo, 28 aprile – 30 maggio.

2010
New York, Haunch of Venison, Carla Accardi, a cura di Adachiara Zevi, 10 maggio – 26 giugno.
Roma, Museo Carlo Bilotti. Aranciera di Villa Borghese, Carla Accardi. Spazio Ritmo Colore, a cura di Pier Paolo Pancotto, 1 dicembre 2010 – 27 febbraio 2011.

2011
Catania, Fondazione Puglisi, Palazzo Valle, Carla Accardi. Segno e trasparenza, a cura di Luca Massimo Barbero, 6 febbraio – 12 giugno.

2012
Castelbasso, Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e le Culture, Carla Accardi. Smarrire i fili della voce, a cura di Laura Cherubini, 29 giugno-2 settembre.

2013
Matera, MUSMA, Carla Accardi. Sculture, disegni, immagini e documenti 1946 – 2012, a cura di Giuseppe Appella, 2 marzo – 19 aprile.

2015
Roma, Galleria Valentina Bonomo, Accordi – Accardi, dal 28 febbraio.

1947
Roma, Studio d’arte moderna, Accardi, Attardi, Manisco, Monachesi, Sanfilippo, 22 novembre – 12 dicembre.
Roma, Galleria di Roma, IIa Mostra Annuale dell’Art Club, 14 – 31 dicembre.

1948
Roma, Galleria di Roma, Arte astratta in Italia, dal 15 marzo.
Venezia, Giardini di Castello, XXIV Esposizione Biennale Internazionale d’Arte, 29 maggio – 30 settembre.
Roma, Galleria Ritrovo dell’Art Club, Accardi, Attardi, Sanfilippo, 28 giugno – 8 luglio.

1949
Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Terza Mostra Annuale dell’Art Club, 5 marzo – 5 aprile.

1950
Milano, Galleria Bergamini, Accardi, Attardi, Sanfilippo, 18 febbraio – 2 marzo.

1951
Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Arte astratta e concreta in Italia, dal 3 febbraio.
Milano, Libreria Salto, Carla Accardi, Antonio Sanfilippo,31 marzo – 6 aprile.

1952
Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, 6a Mostra Annuale dell’Art Club, 22 marzo – 22 aprile.

1953
Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Arte astratta italiana e francese, 22 aprile – 22 maggio.

1954
Roma, Galleria dell’Asterisco, Accardi, Capogrossi, Consagra, Perilli, Sanfilippo, Turcato, 5 – 18 luglio.

1955
Parigi, Galerie Rive Droite, Individualités d’aujourd’hui II, a cura di Michel Tapié, 15 marzo – 12 aprile.
Roma, Palazzo delle Esposizioni, VII Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma, novembre 1955 – aprile 1956.

1956
Parigi, Galerie Stadler, Peintures de Accardi – Sculptures de Delahaye, 18 febbraio – 8 marzo.

1957
Roma, New York Art Foundation, Rome – New York Art Foundation, luglio.

1958
Roma, La Medusa Studio d’Arte Contemporanea, Segno e materia, dal 24 febbraio.
Osaka, Osaka International Festival, The International Art of a New Era (Informel and Gutai), 12-20 aprile.
Roma, Galleria La Salita, Carla Accardi. Tempere, Gastone Novelli. Collages, Toti Scialoja. Gouaches, dal 5 dicembre.

1959
Roma, Galleria La Tartaruga, Giovane pittura di Roma, dal 10 febbraio.
Torino, Circolo degli Artisti, Palazzo Graneri, Mostra internazionale di pittura e scultura. Arte nuova. Ikebana di Sofu Teshigahara, 5 maggio – 15 giugno.
Londra, New Vision Center Gallery, Painters of Rome. Accardi, Conte, Dorazio, Sanfilippo, Turcato, 1 – 20 giugno.
Tokyo, Sirokya Gallery, Pittori italiani d’oggi, esposizione organizzata dal giornale “Asahi” e presentata dalla Galleria La Salita, dal 9 giugno [poi Sendai, Osaka]. Catalogo.

1960
Torino, International Center of Aesthetic Research, Mostra collettiva per l’inaugurazione del Centro.
Torino, Galleria Il Grifo, 2° salone “i 4 Soli”. 13a mostra, 20 maggio – 20 giugno.

1963
Minneapolis, The Minneapolis Institute of Art, Eight Contemporary Artists of Rome, 11 settembre – 20 ottobre.

1964
Venezia, Giardini di Castello, Padiglione Italia, XXXII Esposizione Biennale Internazionale d’Arte, 20 giugno – 18 ottobre.

1965
Torino, Galleria Notizie, Accardi, Castellani, Paolini, Pistoletto, Twombly, 28 maggio – 15 giugno.
Roma, Palazzo delle Esposizioni, IX Quadriennale d’Arte di Roma, ottobre 1965 – marzo 1966.
Roma, Galleria Arco d’Alibert, Forma 1, 19 novembre – 7 dicembre.

1968
Roma, Palazzo delle Esposizioni, Sesta Biennale Romana. Rassegna delle Arti Figurative di Roma e del Lazio, febbraio-marzo.
New York, The Jewish Museum, Recent Italian Painting and Sculpture, 24 maggio – 2 settembre.

1970
Roma, Studio d’Arte Arco d’Alibert, Turcato, Sanfilippo, Novelli, Perilli, Dorazio, Accardi, Rotella, dal 23 giugno.
Roma, La Salita, Burri, Colla, Fontana, Lo Savio, Manzoni, Chia, De Filippi, Fabro, Lombardo, Paolini, Pisani, Titus Carmel, Christo, Jaquet, Klein, Serra, Accardi, Angeli, Colombo, Festa, Marzot, Novelli, Rotella, Sanfilippo, Schifano, Scialoja, Sordini, luglio-agosto.

1971
Liverpool, Walker Art Gallery, New Italian Art 1953-1971, 22 luglio – 11 settembre.
San Paolo del Brasile, Fondação Bienal de São Paulo, XI Bienal de São Paulo, settembre – novembre.

1973
Roma, Palazzo delle Esposizioni, X Quadriennale Nazionale d’arte di Roma. 2. Situazione dell’arte non figurativa, 8 febbraio – 25 marzo.

1976
Roma, Galleria Marlborough, L’Esperienza moderna 1957-1959, dal 5 febbraio.
Todi, Palazzo del Popolo, Sala della Pietra, Forma 1 (Roma 1946/1949), dal 4 luglio.
Venezia, Giardini di Castello, Padiglione centrale, Ambiente /Arte, a cura di Germano Celant, nell’ambito de La Biennale di Venezia 1976. Ambiente, partecipazione, strutture culturali, a cura di Vittorio Gregotti, 18 luglio – 10 ottobre.

1978
Venezia, Giardini di Castello, Sei stazioni per artenatura. La natura dell’arte, a cura di Achille Bonito Oliva, nell’ambito del La Biennale di Venezia 1978. Artenatura, 2 luglio – 15 ottobre.
Roma, Galleria Editalia – Qui arte contemporanea, “Forma 1” trent’anni dopo, 6 dicembre 1978 – 20 gennaio 1979.

1980
Milano, Palazzo Reale, L’altra metà dell’avanguardia 1910-1940, a cura di Lea Vergine, 15 febbraio – 13 aprile.

1981
Roma, Palazzo delle Esposizioni, Linee della ricerca artistica in Italia 1960-1980, 14 febbraio – 15 aprile.

1982
Roma, Mura Aureliane, Avanguardia Transavanguardia 68-77, a cura di Achille Bonito Oliva, aprile – luglio.

1983
Bologna, Galleria Comunale d’Arte Moderna, L’Informale in Italia, a cura di Renato Barilli e Franco Solmi, giugno – settembre.

1985
Francoforte, Frankfurter Kunstverein, Italienische Kunst 1900-1980, a cura di Peter Weiermair e Mercedes Garberi, 22 febbraio – 8 aprile.
Roma, Galleria Arco d’Alibert, Forma 1, 24 maggio – 20 luglio.
Rivoli, Castello di Rivoli, Il Museo Sperimentale di Torino. Arte italiana degli anni Sessanta nelle collezioni della Galleria Civica d’Arte Moderna, a cura di Mirella Bandini e Rosanna Maggio Serra, 18 dicembre 1985 – febbraio 1986.

1986
Gent, Museum van Hedendaagse Kunst, Chambres d’Amis, a cura di Jan Hoet, 21 giugno – 21 settembre.
Gibellina, Museo Civico, Forma 1 1947-1986, a cura di Gabriella Di Milia, 26 luglio – 26 settembre.

1987
Saint Priest, Galerie Municipal d’Art Contemporain, Forma 1. 1947 – 1987. Oeuvres de 1965 à 1987, 11 aprile – 28 giugno.
Saint Priest, Bourg-en-Bresse, Musée de Brou, Forma 1. 1947 – 1987. Oeuvres de 1965 à 1987, 13 aprile – 21 giugno.
Darmstadt, Mathildenhöhe, Forma 1. 1947 – 1987, 6 dicembre 1987 – 31 gennaio 1988.

1989
Londra, Royal Academy of Arts, Italian Art in the 20th Century, a cura di Germano Celant e Norman Rosenthal, 14 gennaio – 9 aprile.
Mosca, Casa Centrale dell’Artista, Orientamenti dell’arte italiana. Roma 1947 – 1989, 28 giugno – 28 luglio.

1990
Bruxelles, Centre Albert Borchette, Entretien. Quatre générations d’artistes italiens, a cura di Pier Giovanni Castagnoli, 17 settembre – 15 dicembre.
Roma, Galleria Il Millennio, Decimo anniversario, a cura di Daniela Lancioni, novembre – dicembre.

1991
Roma, Palazzo Rondanini, Percorsi ininterrotti dell’arte. Roma 1990, a cura di Fabrizio D’Amico, 13 febbraio – 16 marzo.

1992
Roma, Palazzo delle Esposizioni, XII Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma. Italia 1950-1990. Profili, 10 luglio – 21 settembre.

1993
Rivoli, Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea, Un’avventura internazionale. Torino e le arti 1950-1970, a cura di Germano Celant, Paolo Fossati, Ida Giannelli, 5 febbraio – 25 aprile.
Venezia, Giardini di Castello, XLV Biennale di Venezia. Punti cardinali dell’arte, a cura di Achille Bonito Oliva, 14 giugno – 10 ottobre.
New York, The Murray and Isabella Rayburn Foundation, Roma-New York 1948-1964, a cura di Germano Celant, 5 novembre 1993 – 10 gennaio 1994.

1994
Parma, Galleria d’Arte Niccoli, Forma 1, a cura di Giorgio Cortenova, 1 ottobre – 15 novembre.
New York, The Solomon R. Guggenheim Museum, The Italian Metamorphosis, 1943-1968, a cura di Germano Celant, 7 ottobre 1994 – 29 gennaio 1995.

1995
Ferrara, Civiche Gallerie d’Arte Moderna e contemporanea-Palazzo dei Diamanti, Roma 1950-1959. Il rinnovamento della pittura in Italia, a cura di Fabrizio D’Amico, 12 novembre 1995 – 18 febbraio 1996.

1997
Torino, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Tapié. Un art autre. Torino, Parigi, New York, Osaka, a cura di Mirella Bandini, 13 marzo – 1 giugno.

1998
Praga, Scuderie del Castello, Forma 1 e i suoi artisti 1947/1997, a cura di Giovanna Bonasegale e Simonetta Lux, 4 giugno – 19 luglio.
Bologna, Galleria d’Arte Moderna, Pittura aniconica, 3a sezione “pittura scrittura”, a cura di Danilo Eccher, Dede Auregli, Claudio Poppi, 7 novembre 1998 – 14 febbraio 1999.

1999
New York, P.S.1 Contemporary Art Center, Minimalia. An Italian Vision in 20th Century Art, a cura di Achille Bonito Oliva, dal 6 dicembre.

2000
L’Avana, Teatro Nacional San Isidro, Casa Comunitaria, Ventana hacia Venus. Finestra su Venere, nell’ambito della VII Bienal de Arte Contemporáneo de La Habana, dal 19 novembre.
Roma, Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea, Stabilimenti ex Birra Peroni, Forma 1 e i suoi artisti, a cura di Simonetta Lux, Elisabetta Cristallini, Antonella Greco, 19 dicembre 2000 – 28 febbraio 2001.
Roma, Scuderie Papali al Quirinale-Mercati di Traiano, Novecento. Arte e Storia in Italia, a cura di Maurizio Calvesi e Paul Ginsborg, 30 dicembre 2000 – 1 aprile 2001.

2002
Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma 1948 – 1959. Arte, cronaca e cultura dal neorealismo alla dolce vita, a cura di Maurizio Fagiolo dell’Arco e Claudia Terenzi, 30 gennaio – 27 maggio.
Venezia, Fondazione Peggy Guggenheim Collection, Palazzo Venier dei Leoni, Temi e variazioni. Arte del dopoguerra dalle collezioni Guggenheim, a cura di Luca Massimo Barbero, 2 febbraio – 4 agosto.

2003
Torino, GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Pittura degli anni ’50 in Italia, a cura di Pier Giovanni Castagnoli, 29 maggio – 31 agosto.
Mons, Musée des Beaux-Arts, Les années ’50 à Rome, a cura di Claudia Terenzi e Michel Draguet, 12 ottobre 2003 – 1 febbraio 2004.
Liegi, MAMAC – Musée d’Art Moderne et Contemporain, Forma 1 e i suoi artisti, 18 ottobre – 14 dicembre.

2004
Riga, Casa delle Teste Nere, Forma 1 e i suoi artisti, a cura di Simonetta Lux, Elisabetta Cristallini, Antonella Greco, 23 aprile – 9 maggio.
Roma, A.A.M. Architettura Arte Moderna, On paper. Carla Accardi. Francesco Impellizzeri, a cura di Francesco Moschini e Gabriel Vaduva, novembre 2004 – gennaio 2005.

2005
New Delhi, National Gallery of Modern Art, Italian Art 1950-1970. Masterpieces from the Farnesina Collection, a cura di Maurizio Calvesi, Lorenzo Canova, Renato Miracco, febbraio – marzo.
Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, XIV Quadriennale di Roma. Fuori Tema. Italian feeling, a cura di Luca Massimo Barbero con Marco Tonelli, 9 marzo – 31 maggio.

2006
Torino, Torino Esposizioni, Museo, Museo, Museo. 1998-2006. Duecentocinquanta nuove opere per la GAM, a cura di Pier Giovanni Castagnoli, 8 novembre 2006 – 27 gennaio 2007.
New York, Sperone Westwater, Infinite Space: Carla Accardi & Lucio Fontana, 6 gennaio – 25 febbraio.

2007
Los Angeles, MOCA The Museum of Contemporary Art, Wack! Art and the Feminist Revolution, a cura di Cornelia Butler, 4 marzo – 16 luglio [poi itinerante a: Washington D.C., National Museum of Women in the Arts, 21 settembre – 16 dicembre; New York, P.S.1 Contemporary Art Center, 17 febbraio – 12 maggio 2008; Vancouver, Vancouver Art Gallery, 4 ottobre 2008 – 18 gennaio 2009].

2008
Venezia, Palazzo Grassi, Italics. Arte italiana fra tradizione e rivoluzione 1968/2008, a cura di Francesco Bonami.

2009
Pescara, Ex Aurum, Cromofobie. Percorsi del bianco e del nero nell’arte italiana contemporanea, a cura di Silvia Pegoraro, 14 febbraio – 31 maggio.
Paris, Centre Pompidou, elles@centrepompidou, a cura di Camille Morineau, dal 27 maggio.
Lucca, Lu.C.C.A. Lucca Center of Contemporary Art, Un mondo visivo nuovo. Origine, Balla, Kandinsky e le astrazioni degli anni ’50, a cura di Francesca Romana Morelli, Maurizio Vanni, 9 maggio – 23 agosto.
Palermo, Museo d’Arte Contemporanea – Palazzo Belmonte Riso, Passaggi in Sicilia. La collezione di Riso, 9 luglio – 4 ottobre.

2010
Roma, MAXXI, Luigi Moretti. Razionalismo e trasgressività tra barocco e informale, a cura di Bruno Reichlin e Maristella Casciato, 30 maggio – 28 novembre.
Lissone, Museo d’Arte Contemporanea e Milano, Rotonda di via Besana, Il Grande Gioco. Forme d’Arte Italia 1947 – 1989, a cura di Luigi Cavadini, Bruno Corà, Giacinto Di Pietrantonio, 24 febbraio – 9 maggio [poi a: Lugano, Museo d’Arte, 3 luglio – 26 settembre 2010].

2011
Ravenna, Museo d’arte della città di Ravenna, L’Italia s’è desta. 1945-1953. Arte in Italia nel secondo dopoguerra, a cura di Claudio Spadoni, 13 febbraio – 26 giugno.
Venezia, Fondazione Musei Civici, Palazzo Fortuny, TRA. Edge of becoming, a cura di Axel Vervoordt, 4 giugno – 27 novembre 2011.

2013
Londra, Massimo De Carlo, Once upon a time. Carla Accardi, Paola Pivi, 21 giugno – 31 luglio.
Roma, Palazzo delle Esposizioni, Anni ’70. Arte a Roma, a cura di Daniela Lancioni, 17 dicembre 2013 – 2 marzo 2014.

2014
Città di Castello, Pinacoteca Comunale, Segno Forma e Gesto. Afro, Burri, Fontana e gli artisti italiani negli anni ’50 e ’60. Opere su carta dalla Collezione della Galleria Civica di Modena, 23 agosto – 16 novembre.

2015
Milano, Gallerie d’Italia, Cantiere del ‘900.2 Opere dalle collezioni Intesa Sanpaolo, a cura di Francesco Tedeschi, dal 5 marzo.