Procedura per l’inserimento delle opere nell’Archivio2021-02-03T19:19:38+00:00

AVVISO
per questo periodo di emergenza Covid-19,
le richieste devono essere indirizzate a
Antonella Sanfilippo, Via delle Benedettine 47 – 00135 Roma

Regolamento per l’archiviazione ed il rilascio delle autentiche delle opere

Si richiede al proprietario che desideri l’inserimento di un’opera nell’Archivio Accardi Sanfilippo di inviare esclusivamente al recapito di Via Antonio Canova 24 | 00186 Roma il seguente materiale fotografico di qualità professionale:

3 stampe a colori dell’opera formato minimo 18 x 24 cm
• 1 stampa a colori del retro (che comprenda il telaio) formato minimo 18 x 24 cm
Un CD/DVD contenente le stesse foto in formato digitale ad alta definizione (minimo 3000 px per il lato lungo riferiti all’immagine della sola opera priva di cornici e passe-partout); in alternativa le immagini possono essere inviate tramite servizi di posta tipo wetransfer
• L’apposita scheda di richiesta, compilata e firmata indicando le dimensioni, la tecnica ed il supporto, ed inoltre tutte le notizie utili riguardanti l’opera, ed in particolare provenienza, data di acquisto, esposizioni, cataloghi, pubblicazioni, ed inoltre le proprie generalità o ragione sociale, codice fiscale e/o partita iva.

Per l’attività di ricerca inerente l’archiviazione, indipendentemente dal suo esito, è richiesto, prima dell’esame del materiale ricevuto, il pagamento di un corrispettivo di 520,00 euro per le opere su tela e sicofoil, e di 416,00 euro per le opere su carta, da effettuare sul c/c bancario:

UniCredit
Antonella Sanfilippo
IBAN: IT 06 C 02008 05047 000400405193
BIC/SWIFT: UNCRITM1A89

Il bonifico dovrà essere effettuato dal soggetto intestatario della fattura.

In caso di mancato pagamento l’opera presentata non verrà esaminata; il materiale fotografico ricevuto non sarà restituito. Si raccomanda di comunicare tramite e-mail l’avvenuta spedizione del materiale, allegando una immagine dell’opera e del retro.

L’Archivio si riserva la possibilità, ove a giudizio del comitato scientifico non sia possibile procedere all’archiviazione dell’opera sulla base della documentazione fotografica, di richiedere l’invio della stessa opera alla propria sede per un’analisi diretta – invio che avverrà a carico e sotto responsabilità del mittente – per il periodo massimo di un mese, affinché il comitato scientifico la possa esaminare. L’opera dovrà essere consegnata libera da cornici, vetro e listelli. Trascorso tale periodo, l’opera potrà essere ritirata dal mittente, sempre a suo carico e sotto la sua responsabilità, unitamente al certificato di autenticità o alla dichiarazione di non archiviabilità.

Dopo l’esame dell’opera da parte del comitato scientifico, ove la risposta sia positiva, in tempi ragionevolmente brevi sarà resa una foto dell’opera che recherà il timbro dell’Archivio, e la firma del Presidente dell’Archivio stesso.