A_celant22018-01-31T10:50:21+00:00

CS2

CARLA ACCARDI
La vita delle forme / The Life of Forms

Curatore Germano Celant

Formato 24 x 30
Pagine 592
N. illustrazioni 240 in b/n, 950 a colori
Rilegatura cartonato con copertina a colori
Anno pubblicazione 2011
Lingua ed. bilingue italiano/inglese
ISBN/EAN 9788836618651

Silvana Editoriale

Carla Accardi (Trapani, 1924) è un’artista che, insieme a Meret Oppenheim, Louise Bourgeois, Agnes Martin e molte altre, ha contribuito all’affermazione di un linguaggio tanto personale quanto internazionale.

La sua opera, studiata con attenzione dallo storico dell’arte Germano Celant, viene qui ripercorsa nella sua completezza, mostrando ai lettori come l’impulso creativo dell’artista si sia costantemente rigenerato – anche di fronte ai mutamenti linguistici che hanno marcato gli ultimi cinquant’anni di storia dell’arte – in una metamorfosi sempre nuova della pratica artistica. Caratteristica della Accardi è di far scaturire dalla tela o da altri materiali, come la ceramica o il plexiglas, una luminosità di cromatismi che trova, nell’incontro tra segni e superfici, una tensione complessa e profondamente vitale.

Il saggio di Germano Celant è composto dal testo storico presente nella monografia delle Edizioni Charta (Milano, 1999) che copre l’opera dell’artista dal 1946 al 1995, arricchito dalla trattazione analitica delle opere dal 1996 al 2009.

Inoltre il catalogo annovera le opere non apparse nella prima monografia, arrivando sino alla produzione del 2009 e ponendosi così a integrazione completa del precedente volume. Le tavole delle opere sono accompagnate dai testi della stessa Accardi, mentre gli apparati biobibliografici completano il volume.